Scelte rapide
  1. header
  2. navigazione principale
  3. Contenuto principale
  4. Navigazione locale
  5. Contenuto extra
  6. Footer

Asseprim
Associazione Servizi Professionali per le Imprese

Torna su

Indagine 2008

 INDAGINE SINDACALE

  • In seguito al rinnovo del contratto dei dirigenti, la parte variabile di retribuzione è stata calcolata – a giudizio degli intervistati – innanzitutto in base al raggiungimento degli obiettivi per il 17,2%, e poi a fronte della valutazione delle competenze personali dall’11,5%. L’altro parametro citato spontaneamente dal 4,6% è forse più una modalità, attaverso la quale una parte della retribuzione è stata erogata, ossia attraverso incentivi e premi aziendali.
  • L’analisi per dimensione dell’azienda, mostra una maggiore attenzione al parametro del raggiungimento degli obiettivi e delle competenze personali tra quelle di dimensione superiore (oltre 15 dipendenti). 
  • In merito, all’introduzione nello stesso contratto, poi, degli incentivi, di cui le aziende possono usufruire per l’assunzione di dirigenti over 50enni non occupati, l’89,7% dei rispondenti afferma di non avere intenzione di usufruire di questo beneficio di legge. Tale risultato è riportato sia dalle aziende di piccole che da quelle di medio-grandi dimensioni. 
  • Sull’ipotesi di una trattativa contrattuale decentrata a livello territoriale, il 34,8% dei rispondenti si dichiara favorevole in materia di retribuzione, in particolare nel Servizi Comunicazionali e Consulenza Aziendale; seguono il tema dell’orario di lavoro per il 7,5% (in particolare per il settore delle Ricerche di Mercato – 12,5%) e quello relativo a ferie e permessi per il 2,5%. Inoltre, il 20,9% si mostra d’accordo su tutte e tre le tematiche, mentre il 19,4% non indica alcun ambito.
  • In relazione alla proposta su corsi di formazione che approfondiscano i contenuti e le novità del CCNL, il 43,8% degli intervistati ha mostrato un grado di interesse, pari a molto o abbastanza. Maggiormente interessati coloro che appartengono ai Servizi Assicurativi con il 54,6% e le aziende con oltre 15 dipendenti per il 55,6%.
    Tra le aziende appartenenti al settore della Consulenza aziendale, il dato di interesse mostra un valore di “Molto interessato” pari al 29,1% che, insieme a quello del settore “Servizi Finanziari” si dimostra essere il più elevato. Per le rimanenti aziende, risulta invece necessario cercare di ampliare proprio la base dei “molto interessato”. 
  • A seguito dell’indicazione della Confcommercio di erogare una quota mensile nella busta paga di aprile, per far fronte all’interruzione delle trattative contrattuali, appena il 38,3% afferma di aver proceduto a tale contributo. I settori che hanno risposto con maggiore favore a questa proposta sono i Servizi finanziari con il 45,5%, seguiti dalla Consulenza Aziendale con il 43,3% ed i Servizi Multimediali con il 42,9%. Minore propensione tra gli appartenenti al settore dei Servizi Comunicazionali (il 43,2% non ha seguito l’indicazione). 
    Maggiore interesse, poi, è stato dimostrato maggiormente dalle aziende intervistate che hanno da 2 a 15 dipendenti (47,1%), seguite da quelle da 16 dipendenti in su (44,4%).

    Dalla presente ricerca, emerge - piuttosto che scarsa conoscenza del contratto dei dirigenti - una  volontà ridotta di utilizzare gli strumenti che la nuova contrattazione mette a disposizione delle aziende, in materia di regolamentazione della dirigenza.
    Inoltre, più della metà non era a conoscenza o non ha voluto erogare l’una tantum, come anticipo – ad aprile – del rinnovo del CCNL.
    D’altro canto, però, solo poco meno della metà del campione dimostra interesse a frequentare corsi di formazione sulle tematiche presenti nel CCNL, valore che comunque cresce significativamente col crescere del numero dei dipendenti.
    Occorre, quindi, valutare se l’eventuale organizzazione di seminari o di sessioni di approfondimento sulle novità introdotte dal CCNL possano effettivamente trovare riscontro nell’interesse delle aziende associate. In particolare, una maggiore attenzione potrebbe riguardare le aziende di grandi dimensioni.

Torna su


Navigazione secondaria

Torna su


Extra

Come associarsi

Promozione 2014

Aziende Associate

Formazione Asseprim

Aperte le iscrizioni ai corsi di formazione


Confcommercio per Expo Milano 2015

Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza è da tempo attiva sul tema Expo Milano 2015, un evento che porterà molte opportunità per le imprese del territorio

Help Desk Confcommercio Lombardia per le reti di impresa

Scopri le opportunità che l'Help Desk Confcommercio Lombardia offre per le reti d'impresa!

Torna su