• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

Bando "Safe-Working - Io Riapro Sicuro"

Domande fino a esaurimento fondi e comunque entro e non oltre il 30 novembre 2020

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta a € 19.180.000.

BENEFICIARI

Micro e Piccole Imprese con unità locale in Lombardia e operanti nei settori commercio, pubblici esercizi (bar e ristoranti), artigianato, industria, servizi, istruzione e sport che sono state soggette alla chiusura obbligatoria a causa dell’epidemia del COVID 19 e che intendono realizzare interventi finalizzati alla ripresa in sicurezza della propria attività.

Gli elenchi dei Codici ATECO relativi alle attività ammissibili sono riportati all’interno degli Allegati 1 e 2 al testo ufficiale del bando.

E' stata ampliata la platea dei beneficiari alle micro e piccole imprese con ateco rientrante nella sezione I (Ateco 55 Alloggio - e tutti i sottodigit - e 56 Ristorazione - e tutti i sottodigit), a tutte le micro e piccole imprese con codice ateco rientrante nella sezione R (Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento) e alle micro e piccole imprese con codice Ateco 47.99 (e tutti i sottodigit).

E' consentito alle imprese di presentare la domanda di contributo a valere su più sedi operative o unità locali, dando la possibilità alle imprese che hanno già presentato la domanda di integrarla nei limiti dei massimali previsti dal bando.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili al contributo:

  1. spese in conto capitale (al netto di IVA e altri oneri) relative a:
    • macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;
    • apparecchi di purificazione dell’aria, anche portatili;
    • interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura (solo se finalizzate al miglioramento della sicurezza sanitaria);
    • interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali;
    • strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (es. parafiato, separé, dehors ecc.);
    • termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza, anche con  sistemi di rilevazione biometrica;
    • strumenti e attrezzature di igienizzazione per i clienti/utenti, per i prodotti commercializzati (es. ozonizzatori o lampade UV per sanificare capi di abbigliamento) e per gli spazi che  prevedono la presenza per un tempo superiore ai 15 minuti da parte dei diversi clienti/utenti (es. vaporizzatori per sanificare camerini, cabine estetiche, aule etc.), anche in coerenza con eventuali indicazioni delle Autorità Sanitarie;
    • attrezzature, software e/o strumenti relativi al monitoraggio e controllo dell’affollamento dei locali.
  2. spese in parte corrente (al netto di IVA e altri oneri e fino a un massimo di € 6.000,00) relative a:
    • dispositivi di protezione individuale rischio infezione COVID-19 (es. mascherine chirurgiche o  filtranti, guanti in nitrile o vinile, occhiali, tute, cuffie, camici, soluzione idroalcolica igienizzante mani e altri DPI in conformità a quanto previsto dalle indicazioni della autorità sanitarie) e nel limite di € 1.000,00 per impresa;
    • servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti, nel limite di € 2.000,00 per impresa;
    • strumenti di comunicazione e informazione (es. cartellonistica, segnaletica);
    • costi per tamponi per il personale dipendente o altri strumenti diagnostici comunque suggeriti dal medico competente in conformità alle indicazioni dell’Autorità Sanitaria, nel limite di €1.000,00 per impresa;
    • spese di formazione sulla sicurezza sanitaria, sulle prescrizioni e sui protocolli da adottare  nell’ambito dell’esercizio di attività anche in complementarietà con le iniziative che saranno attivate da altri soggetti pubblici come l’INAIL, nel limite di € 2.000,00 per impresa.

Con delibera successiva è stata prevista anche la copertura delle spese di:

  • strumenti, software e attrezzature destinati alla gestione del rapporto con i clienti/utenti sia in presenza che a distanza (totem interattivi, camerini e vetrine digitali, creazione e gestione catalogo);
  • hardware e software per migliorare la gestione del magazzino;
  • hardware e software per la gestione degli ordini tramite piattaforme B2B/C e CRM;
  • hardware (pc fisso o portatile, tablet, etc) e software per la formazione a distanza;
  • attrezzature digitali per relazioni a distanza (totem interattivi, camerini e vetrine digitali, gestione e creazione di cataloghi digitali, ecc);
  • spese per la progettazione delle strutture temporanee all’esterno dei locali d’esercizio legate alla realizzazione degli investimenti oggetto di contributo (dehors).

In riferimento all’ultima voce di spesa, è specificato che sono ammissibili anche attrezzature e strutture finalizzate a consentire il pieno utilizzo degli spazi esterni nella stagione fredda (es. stufe per esterni, lampade a infrarossi, scaldavivande, ecc).

Le imprese che hanno già presentato la domanda potranno integrarla con la presentazione di una ulteriore richiesta di contributo per gli interventi di digital business.

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 22 marzo 2020 e prima della data di presentazione della domanda di contributo (bando “a consuntivo”); non saranno agevolati progetti che presentano programmi di spesa inferiori a € 1.300,00.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino a un massimo di € 25.000,00 e pari al:

  • 60% del programma di spesa ammissibile per le Piccole Imprese;
  • 70% del programma di spesa ammissibile per le Micro Imprese.

SCADENZE

La domanda di contributo dovrà essere compilata e inviata esclusivamente in forma telematica attraverso il sito: http://webtelemaco.infocamere.it a partire dalle ore 10,00 del 28 maggio 2020 fino ad esaurimento fondi e comunque entro e non oltre il 30 novembre 2020.

DOCUMENTAZIONE

Icona documento 'Formato PDF'Testo del bando (formato PDF - 1.052 KB)

Icona documento 'Formato PDF'Presentazione bando (formato PDF - 1.435 KB)

Icona documento 'Formato PDF'Scheda esplicativa (formato PDF - 271 KB)

Icona documento 'Formato PDF'FAQ (formato PDF - 418 KB)

Icona documento 'Formato PDF'Interventi di Digital Business (formato PDF - 156 KB)

Icona documento 'Formato Excel'Prospetto spese (formato Excel - 35 KB)

Icona documento 'Formato Excel'Attivita Ateco ammesse (formato Excel - 39 KB)

Icona documento 'Formato Excel'Attivita Ateco ammesse Smart Working (formato Excel - 36 KB)

Icona documento 'Formato RTF'Modulo domanda (formato RTF - 190 KB)

Icona documento 'Formato RTF'Delega firma digitale (formato RTF - 19 KB)

Icona documento 'Formato RTF'Autocertificazione antimafia (formato RTF - 27 KB)

Icona documento 'Formato RTF'Dichiarazione INPS/INAIL (formato RTF - 16 KB)

Icona documento 'Formato RTF'Informativa privacy (formato RTF - 23 KB)

 

Per ulteriori informazioni e per ricevere assistenza scrivi a


26/05/20
+ Info su:
Bandi , Sicurezza a lavoro ,