• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Linkedin

Bando contributi per il Turismo

Domande entro il 16 luglio 2019

La Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi ha pubblicato il “Bando per la concessione di contributi per interventi di riqualificazione in chiave di accessibilità delle MPMI della filiera turistica e ricettiva” che prevede l’assegnazione di contributi a fondo perduto alle imprese che intendono realizzare progetti finalizzati a migliorare l’accessibilità alle strutture turistico – ricettive da parte di persone con disabilità (di tipo motorio, visivo, uditivo, sensoriale, intellettivo, relazionale, comunicativo)  e/o con esigenze specifiche (es. persone anziane, donne in gravidanza, persone obese, bambini, persone con deficit di orientamento e comunicazione, persone con intolleranze alimentari e/o con allergie ambientali, ecc..).

BENEFICIARI

Il bando è rivolto alle Micro, Piccole e Medie imprese attive e con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, in regola con il pagamento del diritto camerale annuale, operanti nel settore turistico e ricettivo e con attività contrassegnata da uno dei seguenti codici ATECO (sia primario che secondario):

  • 49.3 Altri trasporti terrestri di passeggeri
  • 50.3 Trasporto di passeggeri per vie d’acqua interne
  • 51.1 Trasporto aereo di passeggeri
  • 55 Alloggio
  • 56 Attività di servizi di ristorazione
  • 79 Attività dei servizi delle agenzie viaggio, tour operator, servizi di prenotazione e attività connesse
  • 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento
  • 91 Attività di biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali
  • 93 Attività sportive, di intrattenimento e di divertimento

AMBITI DI INTERVENTO

I progetti devono riguardare almeno uno dei seguenti ambiti: Mobilità; Comunicazione e informazione; Comfort; Sicurezza; Accoglienza; Design e Arredi; Accessibilità e fruibilità di spazi ed eventi.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese (al netto di IVA e altri oneri) relative a:

  1. arredi, impianti, macchinari, attrezzature, accessori e ausili;
  2. acquisto di hardware, solo se pertinente e necessario alla realizzazione del progetto;
  3. acquisto di tecnologie abilitanti (es: connettività dedicata, licenze software, servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali, dispositivi e servizi infrastrutturali), solo se pertinenti e necessarie alla realizzazione del progetto;
  4. progettazione e direzione lavori e opere edili, murarie e impiantistiche (fino al 30% della somma delle spese di cui ai precedenti punti: a, b e c);
  5. servizi di progettazione e consulenza diversi dagli interventi di cui al punto d) (fino al 30% della somma delle spese di cui ai precedenti punti: a, b e c.

AGEVOLAZIONE

Non saranno ammessi progetti che prevedono un investimento complessivo ammissibile inferiore a €5.000.

Il contributo ottenibile è pari al 50% dell’investimento complessivo ammissibile e fino a un massimo di €20.000.

SCADENZE

La domanda di contributo potrà essere presentata a partire dalle ore 10,00 del 23 maggio 2019 e fino alle ore 12,00 del 16 luglio 2019 esclusivamente in forma telematica attraverso la piattaforma http://servizionline.lom.camcom.it/front-rol. La richiesta potrà essere inviata direttamente dall’impresa richiedente oppure da un soggetto intermediario tramite procura.

Ogni impresa richiedente potrà presentare una sola domanda di contributo.

Le domande presentate saranno valutate attraverso:

  • un’istruttoria formale, in base all’ordine cronologico di ricevimento (procedura “a sportello”), attestante il rispetto dei requisiti delle imprese richiedenti (e dei documenti presentati) alle disposizioni del bando;
  • un’istruttoria tecnica, con procedura “a punteggio” in base a determinati criteri di merito relativi al progetto: coerenza del progetto rispetto agli obiettivi del bando (da 0 a 15 punti); attinenza del progetto con le attività previste dal bando (da 0 a 15 punti); congruità e pertinenza dei costi e fattibilità del progetto sotto il profilo economico- finanziario (da 0 a 15 punti); qualità e fattibilità tecnica del progetto (da 0 a 15 punti); impatto potenziale del progetto in termini di miglioramento nelle condizioni di accesso ai servizi turistici (da 0 a 25 punti); incidenza del progetto su crescita, competitività e sviluppo dell’impresa richiedente (da 0 a 15 punti). Saranno agevolati i progetti che otterranno un punteggio complessivo pari o superiore a 65 punti su 100.

DOCUMENTAZIONE

Icona documento 'Formato PDF'Testo del bando (formato PDF - 438 KB)

Icona documento 'Formato PDF'Scheda esplicativa (formato PDF - 139 KB)

 

Per ulteriori informazioni e per ricevere assistenza scrivi a


13/05/19
+ Info su:
disabili , turismo ,